Articoli / Blog | 13 Marzo 2019

METRO – La mancanza di rispetto

L’assoluta mancanza di rispetto con cui Fabrizio Corona ha attaccato la vita privata di Riccardo Fogli, mentre segna una delle pagine più tristi della storia della televisione italiana, può aiutare a riflettere. È necessario imparare ad andare oltre il personaggio per arrivare alla persona e per far questo bisogna giungere alla personalità. La personalità non è solo il carisma innato: la personalità è il talento a cui si aggiunge tanto, tantissimo, lavoro. Tutti conosciamo qualcuno che poteva essere “qualcuno” e invece è rimasto “un signor nessuno”: non in termini di share televisivi ma in termini di realizzazione di se stesso, che è ciò che veramente conta. Sarebbe facile ora indignarsi con Corona, o con chi, come Alessia Marcuzzi e Mediaset, ha diffuso il videomessaggio. Meglio scoprire che oggi il rispetto è molto difficile perché implica una relazione che contiene non solo un anticipo di fiducia ma anche lo sforzo per uscire dal proprio ruolo per vivere l’esperienza dell’incontro con la persona al di là delle parti che lo spettacolo richiede. Sono sicuro che se Fabrizio Corona avesse dimenticato per un attimo “il suo personaggio” e si fosse ricordato di “essere amico” delle persone che nominava, avrebbe evitato di scendere – come ha detto lui stesso – al punto più basso della sua carriera. Livello dal quale ora non è possibile risalire con delle semplici richieste di scuse.

Tratto da Metro