Martedì 24 ottobre – Realizzare se stessi

23 Ott 2017   •   Blog  •  Oggi nel Vangelo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.
Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli.
E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!».

L’attesa del redento non è mai passiva aspettativa di una provvidenza che cala dell’alto eliminando ogni nostra iniziativa e libertà ma è un’attesa operosa, piena di impegno, lavoro, speranza per realizzare pienamente sé stessi, per poi uscire da sé e trovare Gesù e portarlo agli altri

  • Iris

    Attendere Gesù facendo fruttare il talento che ci è stato consegnato:questo il dovere del cristiano.

  • Onda

    Attendere Gesu continuando a lavorare nella sua vigna

  • Maddalena Fabbri

    “ per poi uscire da sè e trovare Gesù e portarlo agli altri”.
    Se non esci da te stesso non lo trovi, Gesù. Me lo imprimo a mente ancora una volta. Grazie don Mauro.