Blog / Una donna nel Vangelo | 03 Dicembre 2020

Venerdì 4 dicembre – È faticoso ed è bellissimo

Commento al Vangelo (Mt 9,27-31) del 4 dicembre 2020, Venerdì della I settimana di Avvento, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a staff2[email protected]

Mentre Gesù si allontanava di là, due ciechi lo seguivano urlando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi». Entrato in casa, i ciechi gli si accostarono, e Gesù disse loro: «Credete voi che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!». Allora toccò loro gli occhi e disse: «Sia fatto a voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi. Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne sparsero la fama in tutta quella regione.

Sì ci credo che puoi farlo, credo che tu puoi fare tutto. Forse, non guarirai, sempre tutti quelli che te lo chiedono, ma potresti farlo. Ci credo. E poi tu, quello che fai sempre, sempre, sempre, anche se non te lo chiediamo, è di stare, stare, stare.
Tu ci sei. Ci sei nella carne. Ci sei nel pane. Ci sei, qui, nel tabernacolo. Questo lo fai sempre. Oddio quanto mi commuovi. Quando il sacerdote-chiunque-sia sull’altare prende il pane e il vino e chiama te ed è te, Dio mio , tu fai il miracolo, lo fai, sempre.
Subito stai lì, nel pane.
Si, ci credo, proprio.
È faticoso ed è bellissimo.