Blog / Una donna nel Vangelo | 22 Novembre 2020

Lunedì 23 novembre – Guardami e non sarò più sola

Commento al Vangelo (Lc 21,1-4) del 23 novembre 2020, lunedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, mentre era nel tempio, Gesù, alzati gli occhi, vide alcuni ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro. Vide anche una vedova povera che vi gettava due spiccioli e disse: «In verità vi dico: questa vedova, povera, ha messo più di tutti. Tutti costoro, infatti, han deposto come offerta del loro superfluo, questa invece nella sua miseria ha dato tutto quanto aveva per vivere».

C’è una miseria che è così ricca da donare tutto.
C’è una ricchezza che è così misera da donare solo poco superfluo.
Perché?
Perché è ricco chi svuota la propria vita.
Non chi svuota le proprie tasche.
Donare tutto è amare.
Donare un po’ è gettare via, gettarsi via.

Guardami e sarò ricca.
Guardami e saprò donare tutto.
Guardami e ti darò la vita.
Guardami e non avrò paura a rimanere senza nulla.
Guardami e non sarò più sola.