Blog / Una donna nel Vangelo | 26 Agosto 2020

Mercoledì 26 agosto – Bella dentro

Commento al Vangelo (Mt 23,27-32) del 26 agosto 2020, mercoledì della XXI settimana del Tempo Ordinario, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, Gesù parlò dicendo: «Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume. Così anche voi: all’esterno apparite giusti davanti alla gente, ma dentro siete pieni di ipocrisia e di iniquità. Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che costruite le tombe dei profeti e adornate i sepolcri dei giusti, e dite: “Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non saremmo stati loro complici nel versare il sangue dei profeti”. Così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli di chi uccise i profeti. Ebbene, voi colmate la misura dei vostri padri».

Sembravate belli, bianchi, puliti, vivi e profumati.
Mi sono avvicinata, mi sono fidata.
Ho ascoltato le vostre parole.
Cosa avreste fatto.
Cosa non avreste fatto.
Mi sono avvicinata.
Vi ho creduto.
Ma c’è solo morte, marciume e sepolcri truccati, mascherati.
Non voglio essere vostra complice.
Gesù amore mio.
Apri tu il sepolcro che sono.
Pulisci il mio marciume.
Da vita a quello che in me è morto.
Insegnami la verità e la giustizia.
Insegnami te.
Non c’è nulla del passato di cui non sia colpevole.
È il mio passato, ha il mio nome.
Lo metto nelle tue mani.
Che io vada sulle tombe di profeti e giusti.
Per ringraziare, per pregare, per amare.
Per trovare quello che non ho.
Insegnami a guardare quello che sono e non quello che avrei voluto essere.
Aiutami a testimoniare la verità e a non guardarmi indietro.
Non voglio colmare nessuna misura.
Ma essere colmata da te.
Voglio testimoniare solo il tuo amore.
A chi assomiglio, amore mio?
Sono bella fuori?
Si, per te.
Fammi bella dentro.
Per te.
Voglio apparire quella che sono.
Toglimi il trucco che copre le mie brutture.
Fammi bella di verità e giustizia.
Fammi bella di te.