Blog / Una donna nel Vangelo | 07 Agosto 2020

Sabato 8 agosto – Basta avere poca fede

Commento al Vangelo (Mt 17,14-20) dell’8 agosto 2020, san Domenico, sabato della XVIII settimana del Tempo Ordinario, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, si avvicinò a Gesù un uomo che, gettatosi in ginocchio, gli disse: «Signore, abbi pietà di mio figlio. Egli è epilettico e soffre molto; cade spesso nel fuoco e spesso anche nell’acqua; l’ho già portato dai tuoi discepoli, ma non hanno potuto guarirlo». E Gesù rispose: «O generazione incredula e perversa! Fino a quando starò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi? Portatemelo qui». E Gesù gli parlò minacciosamente, e il demonio uscì da lui e da quel momento il ragazzo fu guarito. Allora i discepoli, accostatisi a Gesù in disparte, gli chiesero: «Perché noi non abbiamo potuto scacciarlo?». Ed egli rispose: «Per la vostra poca fede. In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile».

A volte sono anche io incredula e perversa.
E rimango senza forze.
Senza fede io perdo.
Senza fede io non ce la faccio, mi perdo.
E il demonio vince.
E mi brucia.
E mi affoga.

Come avere altra forza?
Altra salvezza e vita?
Con la fede.
Basta poca fede.
Un demonio potente, grosso come una montagna, si vince con un granello di senape.
Con la fede, i granelli spostano le montagne.
Con la fede, io, scaccio i demoni.
Con la fede, la mia voce, alza un ragazzo da terra.
Vinco il fuoco.
Vinco l’acqua.
Vinco il demonio.
Se credo in te.

Gesù mio grazie.
Grazie che finisci tu.
Quello che, io, con la mia poca fede.
Non riesco a finire, a salvare, ad amare.
Grazie, Gesù mio.

o –