Blog / Una donna nel Vangelo | 07 Luglio 2020

Mercoledì 8 luglio – Così è l’amore

Commento al Vangelo (Mt 10,1-7) dell’8 luglio 2020, mercoledì della XIV settimana del Tempo Ordinario, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d’infermità. I nomi dei dodici apostoli sono: primo, Simone, chiamato Pietro, e Andrea, suo fratello; Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello, Filippo e Bartolomeo, Tommaso e Matteo il pubblicano, Giacomo di Alfeo e Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda l’Iscariota, che poi lo tradì. Questi dodici Gesù li inviò dopo averli così istruiti: «Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani; rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d’Israele. E strada facendo, predicate che il regno dei cieli è vicino.»

Chiamati a te.
Chiamati a te.
Solo ora tutto è possibile.
Solo ora.
Solo quando mi chiami.
Solo quando vengo da te.
Il demonio se ne va.
Tutto guarisce.
Solo quando sono con te.
Chiamami.

Prima di sapere i nomi.
Prima di sapere il mio nome.
Devo sapere come mi chiami.
Devo sentire che mi chiami.
Solo dopo.
Solo dopo essere stata con te, posso andare ovunque.

Prima andrò da chi si è perso.
Ma senza perdere nessun altro.
Dobbiamo tornare tutti a casa.
Nel tuo regno.
Tutti.
Chi si è perso la strada.
Chi è raccolto per strada.
Tutti.
Il regno è di tutti.
Perché è così che è l’amore.
Di tutti. Per tutti.