Blog / Una donna nel Vangelo | 01 Luglio 2020

Giovedì 2 luglio – Il tuo perdono

Commento al Vangelo (Mt 9,1-8) del 2 luglio 2020, giovedì della XIII settimana del Tempo Ordinario, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, salito su una barca, Gesù passò all’altra riva e giunse nella sua città. Ed ecco, gli portarono un paralitico steso su un letto. Gesù, vista la loro fede, disse al paralitico: «Coraggio, figliolo, ti sono rimessi i tuoi peccati». Allora alcuni scribi cominciarono a pensare: «Costui bestemmia». Ma Gesù, conoscendo i loro pensieri, disse: «Perché mai pensate cose malvagie nel vostro cuore? Che cosa dunque è più facile, dire: Ti sono rimessi i peccati, o dire: Alzati e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere in terra di rimettere i peccati: alzati, disse allora al paralitico, prendi il tuo letto e va’ a casa tua». Ed egli si alzò e andò a casa sua. A quella vista, la folla fu presa da timore e rese gloria a Dio che aveva dato un tale potere agli uomini

Se il cuore sente i peccati.
Se so di essere peccatrice.
Il tuo perdono è il regalo più bello che potevi darmi.

Se il cuore non sente nulla.
Se penso di essere a posto, giusta.
Il tuo perdono diventa una bestemmia.
Amore mio.
Dammi un cuore che sente i peccati.
Dammi un cuore sapiente di amore.

Il problema del perdono è che non si vede da fuori.
È una cosa intima.
Sta tutta dentro.
Da cuore a cuore.
Da te a me.
Ma è come vita.
È come guarigione.
È come tornare dritti, in piedi.
Pronta a seguirti.

Ci vuole coraggio ad essere perdonati.
Ci vuole coraggio a rimettersi in piedi.
Ci vuole coraggio a prendere in mano la propria vita malata.
E tornare a casa.
E tornare da dove si era partiti.
A ricominciare.
Ma stavolta in piedi.
Sulle proprie gambe.
Con una forza nuova.
Con un cuore nuovo.
Ci vuole coraggio ad essere perdonati.
Dammi questo coraggio amore mio.
Dammi il tuo perdono.