donnavangelo18
Blog / Una donna nel Vangelo | 11 Aprile 2020

Domenica 12 aprile – La vita piegata in un angolo

Commento al Vangelo (Gv 20,1-9) del 12 aprile 2020, Pasqua di Resurrezione del Signore, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti, audio o scritti, a [email protected]

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. … Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. … Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.

Un giorno e una notte senza te che torni mi sono bastati.
E sono troppi.
Anche se è ancora buio, vengo da te.
Non mi spaventa il buio se so che vengo da te.
Anche se era buio l’ho vista la pietra rivoltata.
Quando si tratta di te ci vedo anche al buio.
Oggi corriamo tutti.
È mattina presto.
Siamo stanchi e addolorati ma corriamo tutti.
Loro da te ma non ci sei.
Il sepolcro è in ordine.
Come se fosse passata una donna a sistemare.
È passata la vita.
E la vita lascia tutto in ordine.
La vita piega la morte e la lascia da una parte.