Venerdì 28 giugno – Mauro Leonardi

Commento al Vangelo (Lc 15,3-7) del 28 giugno 2019, Sacratissimo Cuore di Gesù, di Mauro Leonardi. Chiunque può mandare i suoi brevi commenti al vangelo, audio o scritti, a [email protected]

In quel tempo, Gesù disse ai farisei e agli scribi questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”. Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione». 

Nessuno di noi si esporrebbe al rischio di lasciare incustodite 100 pecore, per salvarne solo una: ma Dio è capace di custodire tutti e allo stesso tempo amare ciascuno e ciascuno di noi che siamo membra viva del corpo di Cristo: nessuno può mancare o essere lasciato indietro.