Blog / Il Vangelo degli amici | 12 marzo 2018

Lunedì 12 marzo – Un cristiano nel mondo

Commento alla prima lettura (Is 65,17-21) del 12 marzo 2018, lunedì della IV settimana di Quaresima. Appunti di un cristiano nel mondo è una pagina Facebook gestita da un giovane laico che pubblica commenti alle letture della Messa del giorno

Così dice il Signore:
«Ecco, io creo nuovi cieli e nuova terra;
non si ricorderà più il passato,
non verrà più in mente,
poiché si godrà e si gioirà sempre
di quello che sto per creare,
poiché creo Gerusalemme per la gioia,
e il suo popolo per il gaudio.
Io esulterò di Gerusalemme,
godrò del mio popolo.
Non si udranno più in essa
voci di pianto, grida di angoscia.
Non ci sarà più
un bimbo che viva solo pochi giorni,
né un vecchio che dei suoi giorni
non giunga alla pienezza,
poiché il più giovane morirà a cento anni
e chi non raggiunge i cento anni
sarà considerato maledetto.
Fabbricheranno case e le abiteranno,
pianteranno vigne e ne mangeranno il frutto».

‘Io creo Gerusalemme per la gioia’. Oggi mi dici a chiare lettere che il destino mio è la gioia. Non ci saranno più le cose brutte del passato, ma solo un bellissimo presente. ‘Si godrà e si gioirà insieme’. Nella comunione e condivisione della gioia, si respira la vita e si torna a sognare un mondo migliore, per sé e gli altri.