Blog / Lettere | 11 Novembre 2013

Le Lettere di Paolo Brescia – Cos’è il cricket?

Chi non conosce il criket? Io per primo faccio fatica a capirlo bene. Andiamo con ordine.
Cos’è?
Il cricket è uno sport giocato fra due gruppi di undici giocatori ciascuno. È nato in Inghilterra ed è praticato principalmente nei paesi del Commonwealth.
La lunghezza delle partite (possono durare dalle ore a vari giorni), i numerosi intervalli e la terminologia complicata rendono difficilmente comprensibile questo sport agli spettatori poco esperti. Gli ODIs durano un giorno, i TWENTY20 durano dalle 3 alle 4 ore e i TEST durano 5 giorni.
Si gioca su un campo in erba dalla forma ovale dalle dimensioni non precisate. Al centro del prato vi è una corsia lunga ventidue metri e larga tre, chiamata pitch, che rappresenta l’area di lancio, ai cui due estremi sono posti tre paletti che formano il wicket. Ogni frazione di gioco (innings), vede impegnati undici giocatori nel lanciare la palla e difendere il campo (fielding) e due avversari alla battuta i quali, una volta eliminati, sono sostituiti da un compagno di squadra fino all’eliminazione del decimo battitore. Tra un innings e l’altro, le squadre invertono i propri ruoli.
Scopo del gioco è quello di mettere a segno più punti possibile e di non farsi eliminare quando si è in battuta, e viceversa di non far segnare punti e di eliminare i battitori avversari quando questi non sono al lancio.
I punti si segnano correndo tra i due estremi del pitch. Per segnare una corsa il battitore deve, dopo aver colpito la palla, correre al lato opposto dell’area di lancio pitch, mentre contemporaneamente il suo compagno che non ha eseguito la battuta e si trova al lato opposto del pitch correrà verso la linea di battuta.

Vedendo qualche video forse si capisce meglio. Questo video ci mostra i momenti più emozionanti degli ultimi decenni di campioinati indiani. Come detto, infatti, l’india è uno dei pesi dove questo sport va più di moda.

 

Commenta nel post o nel forum in Lettere